Lo studio trova poca differenza tra il cervello maschile e quello femminile

Punti chiave

  • Uno studio recente ha scoperto che il sesso rappresenta circa l'1% della varianza nella struttura del cervello
  • C'è poca differenza tra sesso e genere
  • La società svolge un ruolo importante nel modo in cui gli individui scelgono di crescere i propri figli e nel modo in cui interagiamo gli uni con gli altri, piuttosto che le differenze fisiologiche o psicologiche

Con detti normalizzati come gli uomini vengono da Marte, le donne vengono da Venere, siamo portati a credere che ci siano differenze psicologiche intrinseche tra i sessi. Accettiamo nozioni come i ragazzi saranno ragazzi e che le donne sono automaticamente più educative, ma una recente meta-sintesi di tre decenni di ricerca, pubblicata in Neuroscienze e recensioni biocomportamentali intitolato "Dump the Dimorphism", ha trovato una variazione biologica sorprendentemente minima tra il cervello maschile e quello femminile.

Il dimorfismo è definito come quando "… i due sessi di una specie differiscono nell'aspetto esterno. Sebbene alcuni dimorfismi sessuali siano il risultato della selezione naturale, si pensa che la maggior parte si sia evoluta attraverso la selezione sessuale". Questa idea è di vecchia data, risultando in una comprensione apparentemente clinica che ciò che è considerato "maschio" e "femmina" sono intrinsecamente diversi.

Il lavoro all'interno di questo recente studio mostra modi in cui non è così. Più in generale, questi risultati contribuiscono alla crescente conversazione della società sul binario di genere e ci spingono ulteriormente a considerare il motivo per cui siamo così abituati a pensare che uomini e donne siano così diversi.

Cosa ha mostrato l'analisi?

Questo studio in definitiva smentisce l'ipotesi che ci siano marcate differenze tra le dimensioni e la struttura del cervello collegate esclusivamente al sesso assegnato a una persona alla nascita.

I dati di studi precedenti hanno mostrato alcune variazioni tra il maschio e la femmina in base alla risonanza magnetica strutturale e funzionale, servendo da spiegazione del perché ci sono diversi tassi di condizioni come ADHD, ansia, disturbi alimentari e depressione tra "maschile" e "femminile "cervelli.

Gli studi, ad esempio, hanno dimostrato che i cervelli maschili tendono ad essere in media del 4% più grandi, ma questo ha più a che fare con la dimensione media degli individui maschi e non è legato a una maggiore capacità intellettiva o cognitiva.

Questo studio fa seguito a ricerche precedenti che mostrano che in realtà c'è pochissima differenza tra uomini e donne quando si tratta di modelli di comportamento, personalità o cognizione.

Perché crediamo che uomini e donne abbiano cervelli diversi?

Condizionamento sociale

Migliaia di anni di storia umana contribuiscono al modo in cui aderiamo a determinate norme di genere, che influenzano il modo in cui interagiamo gli uni con gli altri. La consigliera Sabrina Sarro, LCSW, afferma che la società dominata dagli uomini e dai bianchi ha portato all'idea che i cervelli maschili siano "più grandi, più forti, più intelligenti e, nel complesso, più superiori".

È per questo che vediamo un effetto sul modo in cui alleviamo i nostri figli di sesso diverso. Considera la frase comune, "i ragazzi saranno ragazzi". Questo spesso entra in gioco dopo una situazione in cui i bambini maschi hanno causato quello che può essere percepito come un problema per una ragazza, ma viene invece ignorato come comportamento in attesa.

Questo si trasferisce facilmente nell'età adulta, ma in connessione con comportamenti che possono essere più dannosi, come l'aggressività o l'ipersessualità. Sarro dice, Questo informa come socializziamo i bambini maschi e femmine." La società ci dice e ci mostra come i bambini di un certo genere "dovrebbero" comportarsi o essere come, dice.

"Socializziamo i bambini maschi per fargli sentire che possono essere più sicuri, che possono ottenere di più, che il mondo li affermerà e convaliderà intrinsecamente e automaticamente" afferma Sarro. Questo a sua volta può influenzare il modo in cui gli altri penseranno a se stessi in termini minori , anche in età adulta.

Effetto cassetto file

Gli autori di questo studio richiamano un bias di segnalazione prevalente, citandolo come motivo della discussione sulla mancanza di differenza tra il cervello "maschile" e quello "femminile". Spesso, l'ipotesi circonda le differenze, consentendo ai ricercatori di trascurare le evidenti somiglianze.

Inoltre, poiché i ricercatori sono spesso alla ricerca di differenze nel binario maschio/femmina per supportare le loro affermazioni, piuttosto che somiglianze, c'è una sovrabbondanza di letteratura che supporta tali idee, distorcendo i risultati complessivi. Questo tipo di distorsione della ricerca è noto come effetto del cassetto dei file.

Perché abbiamo bisogno di cambiare la narrativa

Inclusione di vari generi e sessualità

Questi dati possono non solo aiutare a smantellare l'idea che ci siano alcuni individui più o meno adatti a determinati ruoli e responsabilità, ma anche a muoversi verso uno spazio più inclusivo di genere. Perché questo dimostra che anche per la biologia c'è meno bisogno di aderire al binario tradizionale o all'idea di "dimorfismo".

Possiamo muoverci collettivamente verso una migliore comprensione del fatto che il genere è fluido e non determinato esclusivamente dalle parti del corpo con cui sei nato.

Anche con dati provenienti da rapporti come questo, c'è ancora molto lavoro da fare per coloro che non rientrano nel binario. “Siamo sufficientemente carenti di dati olistici che parlino alla comunità delle varianti di genere. Siamo ancora cis-sessisti nel nostro approccio, anti-neri nel nostro approccio e ancora non riusciamo a integrare pienamente e sensibilmente i generi al di fuori del binario", afferma Sarro.

Abbattere i pregiudizi esistenti

Come afferma Sarro, c'è un presupposto predeterminato che la mascolinità sia sinonimo di forza e intelligenza. Dati come questo possono aiutare a cambiare quella narrativa, mostrando che chiunque, indipendentemente dal proprio genere (come assegnato alla nascita) ha la capacità di ricoprire qualsiasi ruolo nella società e presentarsi al mondo in modi che capovolgono ipotesi errate.

Cosa significa per te?

Questi dati possono aiutare a smantellare l'idea che gli individui maschi siano meglio preparati per determinate situazioni, o che il genere assegnato sia il fattore decisivo nella tua personalità o capacità cognitiva.

Abbiamo esercitato molta pressione sulla società sui ruoli di genere assegnati e su come dovrebbero apparire e significare. In realtà, sono molto più flessibili di quanto precedentemente considerato. Superare una stretta aderenza ai binari di genere è anche vantaggioso per coloro che cadono al di fuori del binario, poiché sono spesso esclusi dalla conversazione.

Genderqueer, non binario, fluido di genere: cosa significa?

Aiuterete lo sviluppo del sito, condividere la pagina con i tuoi amici

wave wave wave wave wave