Che cos'è l'ecstasy?

Che cos'è l'ecstasy?

L'ecstasy, comunemente nota anche come "Molly", è una droga sintetica nota principalmente per i suoi effetti allucinogeni e stimolanti. È noto per impartire sensazioni di maggiore energia, piacere, calore emotivo e percezione sensoriale e temporale distorta.

Il nome chimico dell'ecstasy è 3,4-metilendiossimetamfetamina (MDMA). È un derivato dell'anfetamina e ha una struttura simile alla metanfetamina ("meth").

Alcuni dei termini gergali più colorati usati per l'ecstasy (MDMA), basati sul nome del farmaco, sugli effetti e sull'aspetto, includono:

  • Adamo
  • Fagioli
  • caramella
  • Chiarezza
  • E
  • Essenza
  • Pillola felice
  • Abbraccio Droga
  • Molly
  • Snack Scooby
  • Velocità dell'amante
  • X
  • XTC

Sebbene l'ecstasy fosse inizialmente utilizzata principalmente nei locali notturni e nei rave, il suo uso si è ora diffuso a una gamma più ampia di popolazioni.

Segni di uso di ecstasy

Secondo il National Institute on Drug Abuse, l'MDMA provoca una serie di effetti tra cui:

  • Ansia
  • Problemi di attenzione
  • Confusione
  • Diminuzione della libido
  • Depressione
  • Impulsivo
  • Insonnia
  • Irritabilità
  • Problemi di memoria
  • Appetito ridotto

Gli effetti dell'MDMA durano in genere dalle tre alle sei ore.

Tipi di estasi

L'ecstasy viene solitamente assunta sotto forma di compresse o capsule, ma può anche essere ingerita sotto forma di liquido o sniffata sotto forma di polvere.

  • Compresse: L'ecstasy viene in genere sotto forma di tablet che è spesso stampato con disegni grafici o loghi commerciali.
  • Polvere: L'ecstasy conosciuta con il soprannome popolare Molly (che in gergo significa "molecolare") è spesso usata per la presunta forma di polvere cristallina "pura" di MDMA. Tuttavia, Molly è spesso combinato con altre sostanze come il catinone sintetico (sali da bagno), secondo il National Institute on Drug Abuse.

A differenza di altre droghe ricreative come la cocaina e la nicotina, che derivano dalle piante, l'ecstasy viene sintetizzata alterando la struttura della molecola dell'anfetamina. A causa del modo in cui è fatto, la sua purezza può variare notevolmente e altri composti possono essere facilmente combinati nella stessa compressa. Gli additivi e i contaminanti dell'ecstasy spesso includono metanfetamina, caffeina, efedrina e ketamina.

Usi

Sebbene oggi conosciuta principalmente come droga ricreativa, l'ecstasy è stata usata anche off-label in contesti medici. L'ecstasy è stata brevemente esplorata come una droga terapeutica, poiché alcuni psicoterapeuti credevano che aprisse le persone e aumentasse il loro potenziale di empatia e comprensione reciproca.

Questo uso è stato interrotto dalla criminalizzazione dell'MDMA. L'idea che l'ecstasy possa migliorare in modo affidabile il processo terapeutico è ora caduta in disgrazia nella comunità psicoterapeutica.

L'ecstasy è stata classificata come una droga Schedule I nel 1985, il che significa che la sostanza ha un alto potenziale di abuso e non è usata per trattare condizioni mediche.

Impatto dell'ecstasy

L'ecstasy agisce influenzando l'attività di tre sostanze chimiche nel cervello: dopamina, noradrenalina e serotonina. Queste sostanze chimiche svolgono un ruolo in una serie di diverse funzioni del corpo, inclusi i livelli di energia, l'umore, le emozioni e il sonno.

L'impatto immediato dell'ecstasy inizia entro circa 45 minuti dall'assunzione di una dose. Le persone in genere sperimentano un maggiore senso di benessere e calore emotivo. Altri effetti includono una maggiore empatia verso gli altri e una maggiore percezione sensoriale.

Rischi

Mentre le persone che usano l'ecstasy sperimentano questi maggiori sentimenti di euforia e prontezza, l'assunzione del farmaco ha anche una serie di effetti negativi tra cui:

  • Pensieri disorganizzati
  • Sentimenti di distacco
  • Aumento dell'ansia
  • Aumento della frequenza cardiaca
  • Irritabilità
  • Nausea
  • Scarso appetito
  • Sudorazione e vampate di calore

Il sovradosaggio è raro ma può essere pericoloso per la vita. I sintomi da sovradosaggio di ecstasy possono includere svenimento, attacchi di panico o ansia estrema, ipertensione e convulsioni. Quando l'uso di ecstasy è seguito da un'intensa attività fisica, può portare a un aumento potenzialmente pericoloso della temperatura corporea noto come ipertermia.

Un altro pericolo significativo è il fatto che le persone che prendono l'ecstasy non sanno davvero cosa stanno effettivamente ingerendo. In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che solo il 60% dei campioni testati conteneva MDMA e molti erano mescolati con la cosiddetta "cocaina falsa". In quasi il 25% dei campioni, i ricercatori non sono stati in grado di identificare cosa c'era effettivamente nelle compresse.

Storia dell'Estasi

L'MDMA è stato inizialmente sviluppato nel 1912 come composto farmaceutico che poteva essere utilizzato nella preparazione di altri prodotti farmaceutici, ed è stato brevettato nel 1914. Ma una volta scoperte le proprietà allucinogene del farmaco, l'ulteriore sviluppo è stato interrotto per diversi decenni.

L'ecstasy è stata una delle numerose droghe testate in un contesto militare decenni dopo. È stato poi ri-sintetizzato, prima da Gordon Alles, poi da Alexander Shulgin, che lo ha testato su se stesso, sua moglie e i suoi amici. Shulgin ha continuato a sviluppare una gamma di nuovi composti, con effetti e rischi diversi, tra cui MDMA e PMMA (paramethoxymethamphetamine), molti dei quali sono finiti come versioni dell'ecstasy di strada. Furono molti anni dopo che l'MDMA alla fine apparve per le strade come droga ricreativa.

Una versione precedente dell'ecstasy, l'MDMA divenne popolare come droga ricreativa negli anni '60 e '70. Negli anni '80, l'MDMA è diventata di moda come droga da party nella scena dei night club e dei rave e il suo uso è cresciuto tra gli studenti universitari, gli "yuppies" e nella comunità gay.

Tuttavia, a causa delle preoccupazioni sui rischi per la salute associati all'ecstasy, è stata dichiarata illegale nel Regno Unito nel 1977, molto prima della sua popolarità in quel paese. È stato reso illegale negli Stati Uniti nel 1985, quando è stato classificato dalla Drug Enforcement Administration (DEA) come un farmaco Schedule I, secondo il Controlled Substances Act.

Per alcuni anni, nel tentativo di eludere la legge, sono state sintetizzate diverse versioni dell'ecstasy, che è stata la base del movimento delle droghe sintetiche. Questa produzione è stata infine messa al bando ma è riemersa come un problema intorno al 2000 con la popolarità della metanfetamina fatta in casa.

Aiuterete lo sviluppo del sito, condividere la pagina con i tuoi amici

wave wave wave wave wave