Terapia psichedelica: definizione, tipi, tecniche ed efficacia

Che cos'è la terapia psichedelica?

La terapia psichedelica è una tecnica che prevede l'uso di sostanze psichedeliche per favorire il processo terapeutico. Le sostanze allucinogene sono state utilizzate nella medicina olistica e per le pratiche spirituali da varie culture per migliaia di anni.

La ricerca sull'uso di sostanze psichedeliche è fiorita durante gli anni '50 e '60 fino a quando tali sostanze sono state rese illegali negli Stati Uniti. Sebbene le droghe psichedeliche come l'LSD e la psilocibina siano ancora illegali negli Stati Uniti, si ritiene che abbiano il potenziale per trattare una serie di condizioni tra cui ansia, depressione e dipendenza.

Negli ultimi due decenni, i ricercatori hanno ottenuto l'approvazione dalle autorità per condurre sperimentazioni sull'uso di queste sostanze per trattare varie condizioni. Ad esempio, i ricercatori hanno scoperto che la psilocibina non solo è sicura, ma può produrre effetti positivi significativi sul benessere.

Se utilizzate sotto supervisione in un ambiente attentamente controllato, la ricerca mostra che alcune sostanze psichedeliche possono produrre cambiamenti psicologici e comportamentali duraturi e significativi.

Tipi di terapia psichedelica

Esistono diversi tipi di sostanze che possono avere effetti psichedelici. Alcune sostanze psichedeliche comuni e i loro usi includono:

  • Ayahuasca: Si dice che questa bevanda originaria del Sud America aiuti con la dipendenza, l'ansia e la depressione. I possibili effetti collaterali dell'Ayahuasca includono la sindrome serotoninergica e le interazioni farmacologiche.
  • LSD: La dietilamide dell'acido lisergico (LSD) può portare ad alterazioni dell'umore, della percezione e della coscienza. I potenziali usi includono il trattamento della dipendenza e dell'ansia.
  • Psilocibina: Come l'LSD, la psilocibina altera la coscienza, l'umore e le percezioni. È in fase di studio per il suo utilizzo nel trattamento della dipendenza, dell'ansia e della depressione.
  • MDMA (estasi): Pur non essendo una classica sostanza psichedelica, l'MDMA (nota anche come ecstasy) è una droga che produce "effetti psichedelici" tra cui sensazioni di euforia, percezioni alterate, aumento dell'eccitazione e maggiore socievolezza. La ricerca suggerisce che ha un potenziale terapeutico nel trattamento del disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

tecniche

Poiché non esiste un metodo standardizzato di somministrazione e pratica, i singoli professionisti hanno i propri metodi per somministrare la terapia psichedelica. Tuttavia, ci sono spesso alcuni elementi comuni:

  • Somministrazione di una dose da bassa a moderata di una droga psichedelica
  • Supervisione di un professionista durante l'esperienza psichedelica
  • Ripetendo la dose psichedelica con una o due settimane tra le sessioni

Durante una sessione psichedelica, i fattori noti come set e setting sono fondamentali. Set si riferisce a cose come l'umore e le aspettative. Il setting si riferisce all'ambiente in cui si svolge la seduta e alla relazione con il terapeuta. L'obiettivo è quello di sentirsi a proprio agio con il terapista e la stanza in cui si svolgerà la sessione. È anche importante che i pazienti entrino nell'esperienza sentendosi calmi e attenti.

Dopo l'esperienza psichedelica, l'attenzione al passaggio successivo è un processo noto come integrazione. Queste sessioni di psicoterapia sono progettate per aiutare il processo individuale, dare un senso e trovare un significato nell'esperienza psichedelica.

Microdosaggio

Una variante della terapia psichedelica è nota come microdosaggio, che comporta l'assunzione di dosi molto piccole e suballucinogene di sostanze psichedeliche. I sostenitori del microdosaggio suggeriscono che anche queste dosi molto basse possono avere effetti benefici sulla salute come migliorare le prestazioni, aumentare l'energia e diminuire la depressione.

Sebbene ci siano alcune prove che il microdosaggio possa avere alcuni effetti benefici, sono necessarie ulteriori ricerche.

In cosa può aiutare la terapia psichedelica

I ricercatori hanno scoperto una serie di potenziali applicazioni per la terapia psichedelica. Gli studi hanno scoperto che l'ansia, la depressione, l'uso di sostanze, l'uso di alcol e il disturbo da stress post-traumatico possono rispondere positivamente ai trattamenti psichedelici.

  • Ansia e disturbi dell'umore: Gli psichedelici sembrano avere potenziali benefici per l'umore che possono essere utili nel trattamento della depressione. Uno studio controllato randomizzato in doppio cieco del 2016 ha rilevato che il trattamento con psilocibina ha portato a riduzioni significative dell'ansia e della depressione nei pazienti sottoposti a trattamento per il cancro.
  • Disturbi da alcol e uso di sostanze: Le prime ricerche hanno mostrato prove evidenti che l'LSD potrebbe aiutare nel recupero dalle condizioni di uso di sostanze. Alcune prove più recenti supportano anche l'idea che la terapia psichedelica sia promettente come trattamento della dipendenza.
  • Disturbo da stress post-traumatico (PTSD): La ricerca suggerisce anche che la psicoterapia assistita da MDMA può essere utile nel trattamento del disturbo da stress post-traumatico (PTSD). L'MDMA è meglio conosciuto come l'ingrediente principale dell'ecstasy (o molly) della droga del club, ma ha anche effetti psichedelici che si sono dimostrati utili per forme gravi di PTSD che non hanno risposto ad altre forme di trattamento.

Benefici della terapia psichedelica

Gli psichedelici sono sostanze potenti che possono produrre profondi effetti che alterano la mente. Si ritiene che questi farmaci agiscano influenzando i circuiti neurali che utilizzano il neurotrasmettitore serotonina. Alcuni dei potenziali benefici di queste sostanze includono:

  • Sensazioni di relax
  • Miglioramento del senso di benessere
  • Maggiore connessione sociale
  • Introspezione
  • Esperienze spirituali

È importante ricordare che mentre gli psichedelici possono produrre benefici positivi, è anche comune che le persone sperimentino effetti come:

  • Senso del tempo alterato
  • Distorsioni della realtà
  • Esperienze percettive distorte
  • Percezioni o emozioni intense
  • Paranoia
  • Vedere, ascoltare o percepire cose che altrimenti non si sperimenterebbero

Secondo il National Institute on Drug Abuse (NIDA), questi effetti sono un tipo di psicosi indotta dalla droga che colpisce la capacità di una persona di comunicare con gli altri, pensare razionalmente e interpretare la realtà. Quando viene utilizzata in un ambiente terapeutico in cui un professionista qualificato può aiutare una persona a comprendere e integrare queste esperienze, la terapia psichedelica ha il potenziale per aiutare ad alleviare i sintomi di determinate condizioni psichiatriche.

Dopo aver assunto sostanze psichedeliche, alcune persone riferiscono di avere esperienze mistiche o spirituali. Possono descrivere sentimenti di pace, gioia, unità ed empatia.

Uno studio pubblicato su Atti dell'Accademia Nazionale delle Scienze suggerisce che anche i miglioramenti dell'umore indotti dalle droghe psichedeliche sembrano avere benefici duraturi. Le persone che hanno assunto la psilocibina hanno continuato a sperimentare un miglioramento del benessere e una maggiore connessione sociale anche dopo che le sostanze si sono esaurite.

Efficacia

La terapia psichedelica mostra una grande promessa nel trattamento di un'ampia varietà di condizioni di salute mentale tra cui dipendenza e depressione. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, sono in corso studi per determinare meglio le applicazioni e l'efficacia dell'uso di diversi farmaci psichedelici per il trattamento di condizioni specifiche.

Ansia e disturbi dell'umore

La terapia assistita da psilocibina è stata anche associata a una migliore qualità della vita, a un miglioramento dell'ottimismo e a una riduzione dell'ansia per la mortalità. Circa l'80% dei partecipanti ha continuato a mostrare miglioramenti sei mesi dopo.

Un altro studio ha esaminato gli effetti dell'uso di sostanze psichedeliche nel mondo reale esaminando i partecipanti ai festival musicali. I partecipanti hanno riferito che l'assunzione di LSD e psilocibina ha contribuito a migliorare l'umore e a sentirsi più socialmente connessi. Hanno anche riferito che questi effetti sono continuati anche dopo che i farmaci si erano esauriti.

Alcol e disturbi da uso di sostanze

Uno studio del 2015 ha rilevato che la terapia assistita da psilocibina era associata a una diminuzione del consumo di alcol, della riduzione del desiderio di alcol e dell'aumento dell'astinenza. Tuttavia, l'efficacia della terapia psichedelica per l'uso di alcol e sostanze non è stata ancora chiaramente stabilita. Uno studio del 2012 ha rilevato che una singola dose di LSD ha avuto un effetto benefico sull'abuso di alcol fino a sei mesi dopo il trattamento, ma gli effetti non sono stati significativi a 12 mesi.

Uno studio del 2019 ha coinvolto persone che avevano già smesso di usare alcol con l'uso di psichedelici. Mentre solo il 10% degli intervistati ha usato intenzionalmente gli psichedelici come un modo per ridurre il consumo di alcol, oltre il 25% ha riferito che l'esperienza allucinogena ha avuto un ruolo nel cambiare il loro consumo di alcol.

È importante notare, tuttavia, che studi come questo si basano su autovalutazioni di persone che hanno assunto sostanze psichedeliche in passato. Per determinare se la terapia psichedelica è veramente efficace nel trattamento dell'alcol e dei disturbi da uso di sostanze, sono necessarie ulteriori ricerche che utilizzino studi clinici randomizzati.

Disturbo post traumatico da stress

Gli studi clinici hanno dimostrato l'efficacia a lungo termine del trattamento nel trattamento del disturbo da stress post-traumatico. Uno studio ha rilevato che il 54% dei partecipanti non soddisfaceva più i criteri per la diagnosi dopo il trattamento. Solo il 23% dei partecipanti al gruppo di controllo non soddisfaceva più i criteri diagnostici al follow-up.

I benefici sembrano anche essere di lunga durata: il 68% di quelli nel trattamento di terapia assistita da MDMA non ha soddisfatto i criteri diagnostici per PTSD un anno dopo il trattamento.

Cose da considerare

Sebbene la terapia psichedelica sia generalmente considerata sicura ed è ben tollerata, ci sono alcuni potenziali rischi ed effetti avversi da considerare. I classici psichedelici come LSD e psilocibina comportano pochi rischi in termini di dipendenza fisica o psicologica insieme ad altri rischi come i seguenti.

Reazioni psicologiche negative

Il potenziale di reazioni psicologiche negative come i sintomi di ansia, panico e paranoia è qualcosa da considerare. L'uso di sostanze psichedeliche può anche provocare il cosiddetto "bad trip". Queste esperienze sono contrassegnate da sentimenti intensi e terrificanti di ansia e paura di perdere il controllo.

Possibili cambiamenti di personalità

Alcuni hanno suggerito che questi farmaci hanno il potenziale per produrre effetti a lungo termine che alterano la mente e cambiano la personalità. Ad esempio, uno studio ha scoperto che la terapia con psilocibina era associata ad aumenti dell'estroversione e dell'apertura. Questi risultati suggeriscono che le persone possono diventare più estroverse e disposte a provare cose nuove dopo essere state trattate con la terapia assistita da psilocibina.

Pericoli dell'autotrattamento

Un'altra potenziale preoccupazione è la possibilità che le persone usino sostanze psichedeliche per auto-curarsi. L'autotrattamento può comportare una serie di rischi tra cui i pericoli psicologici di sperimentare un brutto viaggio, la possibilità di interazioni farmacologiche e il fatto che molte droghe di strada sono mescolate con sostanze sconosciute e potenzialmente dannose.

Gli effetti che una persona sperimenta con le sostanze psichedeliche possono essere imprevedibili e possono variare a seconda della quantità di sostanza utilizzata, nonché della personalità, dell'umore e dell'ambiente dell'individuo.

Come iniziare

Nel 2019, la Food and Drug Administration (FDA) ha definito la terapia assistita da psilocibina una "terapia rivoluzionaria". Questa designazione è progettata per accelerare lo sviluppo e la revisione dei farmaci che studi clinici preliminari hanno indicato per trattare condizioni gravi.

Attualmente sono in corso studi clinici sull'uso di LSD e psilocibina come trattamenti per la dipendenza da alcol, l'ansia e la depressione.

Se sei interessato a provare la terapia psichedelica, iscriverti a una prova di ricerca è un'opzione. È possibile cercare sperimentazioni cliniche che stanno reclutando partecipanti tramite il National Institute of Health (NIH). La Multidisciplinary Association for Psychedelic Studies (MAPS) e il John Hopkins Center for Psychedelic and Consciousness Research possono anche sponsorizzare ricerche e sperimentazioni che accettano partecipanti.

Non tentare mai di autotrattarsi con sostanze psichedeliche. In contesti clinici, alle persone viene data una dose specifica e pura, sono supervisionate durante l'esperienza psichedelica e ricevono un aiuto professionale da un terapeuta per integrare l'esperienza.

È anche importante notare che mentre la terapia psichedelica ha dimostrato che può essere utile nel trattamento di una serie di condizioni, i ricercatori stanno ancora esplorando gli esatti meccanismi di azione. Ulteriori ricerche consentiranno agli scienziati di capire quali farmaci sono più utili per condizioni specifiche, quali dosi dovrebbero essere utilizzate e quando tali trattamenti dovrebbero essere evitati.

Aiuterete lo sviluppo del sito, condividere la pagina con i tuoi amici

wave wave wave wave wave