Prendersi cura della propria salute mentale con la BPCO

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) si riferisce a un gruppo di malattie che limitano il flusso d'aria nel corpo a causa dell'infiammazione delle vie aeree e dei polmoni. È spesso causato dall'inalazione di tossine come quelle contenute nel fumo di sigaretta.

Il fumo di sigaretta non è l'unica causa della BPCO; tuttavia, secondo i Centers for Disease Control and Prevention, il fumo è la principale causa di BPCO negli Stati Uniti.

Le persone con BPCO hanno spesso difficoltà a svolgere le attività quotidiane, poiché i sintomi sono progressivi e peggiorano nel tempo. La BPCO ha molti sintomi fisici, ma è anche associata ad alti tassi di ansia e depressione.

Sia che tu abbia la BPCO o che tu sia un caregiver per qualcuno con questa condizione, è importante prendersi cura della propria salute mentale ed emotiva.

Effetti sulla salute mentale della BPCO

Secondo uno studio del Journal of Thoracic Diseases: "I pazienti con BPCO hanno una maggiore prevalenza di depressione e ansia rispetto alla popolazione generale".

I tassi di ansia e depressione possono essere più prevalenti nelle persone con BPCO rispetto alle persone con altri tipi di malattie croniche.

Le persone con BPCO possono diventare depresse a causa della loro ridotta qualità della vita. Affrontano molte limitazioni nel corso della loro malattia, come fare affidamento su attrezzature speciali per aiutarli a respirare, non essere in grado di svolgere le attività fisiche a cui erano abituati e, in alcuni casi, non essere più in grado di lavorare.

Ulteriori fattori di rischio per la depressione e l'ansia tra le persone con BPCO includono la vita da soli, la gravità dei sintomi e la ricezione di cure di fine vita. Ciò potrebbe anche portare a relazioni tese con la famiglia, gli amici e gli operatori sanitari, poiché una persona con BPCO potrebbe ritirarsi dalla propria vita sociale.

Altri segni di stress emotivo tra i pazienti con BPCO con depressione sono:

  • Sentirsi esausto o affaticato
  • Irritabilità aggravata
  • Perdere la fiducia in se stessi
  • Credere che i sintomi siano peggiori di quello che sono
  • Basso funzionamento sociale
  • Mancanza di motivazione

Le persone con BPCO che continuano a fumare potrebbero peggiorare la loro depressione. Mentre le persone con depressione hanno maggiori probabilità di fumare, è stato scoperto che fumare sigarette intensifica i sintomi della depressione.

Diagnosi

Se hai la BPCO e riconosci che la tua salute mentale sta soffrendo, è meglio parlare con il tuo medico. Se ti occupi di qualcuno con BPCO e noti che mostra segni di depressione e/o ansia, assicurati di consultare il medico.

Gli operatori sanitari dispongono di strumenti che aiutano a selezionare i pazienti per la depressione e l'ansia. Un medico potrebbe somministrare uno dei seguenti test o questionari e sommare il punteggio correlato alla gravità dei sintomi di un paziente.

  • Scala della depressione geriatrica (GDS-15): Questo è un questionario per gli anziani, che cerchiano "sì" o "no" alle domande su come si sentono, la loro visione della vita e i loro livelli di energia.
  • Scala di ansia e depressione ospedaliera (HADS): Viene utilizzato per diagnosticare l'ansia e la depressione nelle persone malate. Si concentra su domande non fisiche per valutare lo stato emotivo di una persona.
  • Inventario dell'ansia geriatrica (GAI): Rivolto a pazienti adulti più anziani, questo test di 20 domande valuta i "sintomi tipici dell'ansia". I pazienti indicano se stanno vivendo o meno questi sintomi.
  • Inventario dell'ansia per le malattie respiratorie (ARIA): Questo test è stato progettato specificamente per rilevare l'ansia nei pazienti con BPCO. I pazienti scelgono tra quattro risposte che vanno da "0", che significa nessuna ansia a "3", che significa ansia per la maggior parte del tempo.
  • Schede per la depressione del programma di valutazione breve (BASDEC): Questo strumento di screening è una serie di flashcard consegnate a un paziente con affermazioni come "Mi sento giù ultimamente" o "Mi sento ansioso per la maggior parte del tempo". I pazienti rispondono "vero" o "falso".

Trattamento

Una combinazione di terapia e farmaci può essere efficace nel trattamento dell'ansia e della depressione nelle persone con BPCO.

Nota, la maggior parte di queste modalità di trattamento sono utilizzate per l'ansia e la depressione nella popolazione generale: sono necessarie ulteriori ricerche per capire come il trattamento può essere più efficace specificamente per le persone con BPCO.

Terapia

La terapia cognitivo-comportamentale (CBT), la terapia di rilassamento e le tecniche di autogestione sono tutti tipi di trattamento comuni sia per l'ansia che per la depressione. Con la CBT, un terapeuta aiuterà un paziente a identificare e modificare le proprie convinzioni negative sottostanti, in particolare quelle che interferiscono con la qualità della vita.

Un terapista del rilassamento può aiutare una persona con BPCO a provare meno dolore. Gli studi hanno dimostrato che questa tecnica, che prevede la concentrazione e il rilassamento di vari gruppi muscolari, favorisce il benessere sia fisico che mentale.

È stato anche dimostrato che le tecniche di autogestione trattano il dolore fisico e riducono i livelli di depressione. Con questo tipo di trattamento, un facilitatore può mostrare a un paziente:

  • Esercizi di respirazione
  • Meditazione
  • Posizionamento del corpo
  • Rilassamento muscolare sequenziale
  • Tecniche di esercizio leggero
  • Tecniche di visualizzazione

Un medico può anche prescrivere la riabilitazione polmonare, che viene comunemente somministrata a persone con problemi respiratori e polmonari. Un facilitatore insegna a un paziente come svolgere le attività quotidiane mentre sperimenta meno mancanza di respiro.

Uno studio ha scoperto che le persone con BPCO hanno sperimentato un miglioramento dei sintomi di ansia e depressione dopo aver completato un programma di riabilitazione polmonare.

Farmaco

I farmaci per trattare l'ansia e la depressione potrebbero essere prescritti a un paziente in combinazione con la terapia. Spesso i medici prescrivono antidepressivi o inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI). Funzionano bilanciando le sostanze chimiche nel cervello per regolare l'umore.

In alcuni casi, il medico potrebbe prescriverti benzodiazepine, antipsicotici, anticonvulsivanti o azapirone. Questi tipi di farmaci producono un effetto tranquillizzante che può aiutare con l'ansia. Assicurati di consultare il tuo medico sui possibili effetti collaterali.

Con le benzodiazepine, c'è il potenziale per la dipendenza, quindi non dovrebbero essere prese a lungo termine.

far fronte

Esistono alcune raccomandazioni sullo stile di vita che possono ridurre i livelli di stress nei pazienti con BPCO. Ad esempio, uno studio ha scoperto che le persone hanno beneficiato di una mentalità di "prendere il controllo" della loro BPCO.

Se hai la BPCO, prendere il controllo della tua diagnosi significa accettare la tua condizione. Vieni a patti con il fatto che forse non puoi fare tutto quello a cui eri abituato. Comprendi che dovrai affrontare dei limiti, ma ti concentri su ciò che puoi fare.

Un'altra strategia di coping è prendersi cura della propria salute emotiva. Alcuni pazienti con BPCO hanno scoperto che concentrarsi sugli aspetti positivi e mantenere una routine coerente durante il giorno ha contribuito a ridurre i livelli di stress.

Se sei in grado di farlo, assumere un caregiver professionista è collegato alla diminuzione dei sintomi della depressione nei pazienti con BPCO.

Potresti assumere un'infermiera che ti aiuti a casa e controlli i tuoi sintomi. Questo può toglierti un po' di pressione e aiutarti a sentirti più supportato da qualcuno che è sia informato che compassionevole.

Per gli operatori sanitari

È normale che un membro della famiglia, come un coniuge o un figlio, si prenda cura di una persona con BPCO. La BPCO ha un impatto anche sulla salute mentale dei caregiver. Se ti occupi di qualcuno con BPCO, potresti pensare che il tuo rapporto con loro diventi teso e che tu perda la tua vita sociale e le tue attività.

Se sei un caregiver informale, potresti sperimentare:

  • Ansia
  • Sentimenti di impotenza
  • Depressione
  • Isolazione sociale

Sappi che è normale sperimentare queste cose, soprattutto quando la qualità della vita della persona amata diminuisce. Parla con il tuo medico se stai assistendo una persona cara con BPCO. Possono consigliarti un professionista della salute mentale con cui puoi parlare.

La terapia familiare del caregiver (CFT) può aiutarti a superare le sfide del caregiving per una persona cara con BPCO.

L'obiettivo di CFT è aiutarti a fornire la migliore assistenza possibile mentre risolvi i problemi che sperimenti come caregiver.

Se non lo sei già, prova a tenerti in contatto con i medici della persona amata. Possono condividere le conoscenze con te sulle circostanze del paziente, in modo che tu possa prepararti mentalmente alle sfide che affronterai entrambi.

L'assistenza domiciliare professionale è un'altra opzione che potrebbe alleggerire un po' la pressione. Un'infermiera può fare il check-in a casa o parlare con te al telefono per risolvere eventuali dubbi. Ricorda, ci sono modi per alleviare le pressioni del caregiving. Non devi fare tutto da solo.

Una parola da Verywell

Affrontare la BPCO non è facile. Molte persone non sono consapevoli dei potenziali effetti sulla salute mentale della condizione e dei sintomi fisici. Prendersi cura della propria salute mentale è importante se si soffre di BPCO o se si assiste qualcuno con BPCO. Ricorda che esistono strategie di coping salutari. Resta in stretto contatto con un professionista della salute mentale che può aiutarti a navigare nel viaggio emotivo della BPCO.

Aiuterete lo sviluppo del sito, condividere la pagina con i tuoi amici

wave wave wave wave wave