Terapia di elaborazione cognitiva: definizione, tecniche ed efficacia

Che cos'è la terapia di elaborazione cognitiva?

La terapia di elaborazione cognitiva (CPT) è un trattamento cognitivo-comportamentale focalizzato sull'aiutare le persone che sono "bloccate" nei loro pensieri su un trauma. È stato sviluppato da Patricia Resick, PhD e altri psicologi per trattare il disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

Il CPT si basa sull'idea che i sintomi del disturbo da stress post-traumatico derivino da un conflitto tra le credenze pre-trauma su se stessi e sul mondo e le informazioni post-trauma. Ad esempio, una convinzione pre-trauma potrebbe essere "Il mondo è un posto sicuro e non mi accadrà niente di male", mentre le informazioni post-trauma possono suggerire che il mondo è pericoloso e pericoloso. Questi conflitti sono chiamati "punti bloccati" e vengono affrontati attraverso varie tecniche come scrivere sull'evento traumatico.

Il tuo terapeuta ti aiuterà a identificare e affrontare i punti bloccati e gli errori nel pensiero, che possono includere, ad esempio, "sono una brutta persona" o "Ho fatto qualcosa per meritarmi questo." Il tuo terapeuta può aiutarti ad affrontare questi errori o punti bloccati facendoti raccogliere prove a favore e contro quei pensieri.

CPT vs. terapia dell'esposizione

Simile alla terapia dell'esposizione per il disturbo da stress post-traumatico, il CPT fornisce alle persone informazioni sul disturbo da stress post-traumatico e le aiuta ad affrontare ricordi e pensieri spiacevoli associati a un evento traumatico. Tuttavia, a differenza della CPT, la terapia dell'esposizione non sempre aiuta le persone in indirizzamento questi errori di pensiero.

In CPT, il tuo terapeuta ti aiuterà a confrontare i tuoi pensieri e ricordi temuti associati a un evento traumatico. Ti aiuteranno anche mentre impari a correggere i pensieri disadattivi, irrealistici o problematici che potrebbero causare i sintomi del disturbo da stress post-traumatico.

tecniche

CPT è un approccio terapeutico altamente strutturato. Si compone di 12 sessioni settimanali, ciascuna della durata di circa un'ora. Questi possono avvenire in un contesto di gruppo, da soli o in un formato combinato di gruppo e individuale, e possono avvenire di persona o online. Le sessioni sono suddivise in fasi separate che trattano le diverse componenti della terapia.

Psicoeducazione

Le tue sessioni iniziali riguarderanno la psicoeducazione sul PTSD e l'approccio CPT. Il tuo terapeuta probabilmente ti chiederà dei tuoi sintomi e parlerà dei tuoi obiettivi per il trattamento. Esamineranno i modi in cui i tuoi pensieri sul tuo trauma influenzano le tue emozioni e l'esperienza quotidiana.

Capire i tuoi pensieri e sentimenti

Successivamente, imparerai a diventare più consapevole di ciò che pensi e provi riguardo al tuo trauma e di come potresti essere bloccato in convinzioni che ti feriscono. Lavorerai con il tuo terapeuta per identificare e analizzare i tuoi punti bloccati.

Potrebbe esserti chiesto di scrivere an dichiarazione d'impatto che esplora i tuoi pensieri e le tue convinzioni sul trauma. Questa affermazione parlerà del motivo per cui pensi che si sia verificato il trauma e dei modi in cui credi che abbia influenzato la tua vita. Non tutti i terapisti CPT ti chiederanno di scrivere una dichiarazione d'impatto, ma ti chiederanno di pensare al tuo trauma e ai suoi effetti.

Se ti stai impegnando in una terapia di gruppo, non dovrai leggere la tua dichiarazione d'impatto ad alta voce davanti a tutti. Puoi condividerlo con il tuo terapeuta individualmente, oppure potrebbero chiederti solo di rivisitarlo da solo in privato durante il trattamento.

Oltre alla tua dichiarazione d'impatto, il tuo terapeuta potrebbe anche chiederti di scrivere resoconti dettagliati della tua esperienza traumatica. Questi account includeranno dettagli sensoriali che ricordi, oltre ai tuoi pensieri e sentimenti.

Imparare Nuove Abilità

In questa fase imparerai come mettere in discussione e sfidare i tuoi pensieri e sentimenti ed esplorare come preferiresti pensare al trauma. Il tuo terapeuta esaminerà i modelli di pensiero comuni che le persone con esperienza di disturbo da stress post-traumatico e ti insegnerà le abilità di coping cognitivo.

Potrebbero chiederti di cercare prove a favore o contro le tue convinzioni sul tuo trauma. Probabilmente compilerai fogli di lavoro durante questa parte del trattamento, durante la terapia o in seguito come compiti a casa.

Cambiare le tue convinzioni

Infine, imparerai come è comune che i pensieri e le convinzioni di una persona sul mondo cambino dopo un trauma e scoprirai come bilanciare il modo in cui vedevi il mondo prima e il modo in cui lo vedi ora. La tua terapia si concentrerà sull'aiutarti in cinque aree della tua vita in cui le persone con disturbo da stress post-traumatico incontrano comunemente problemi:

  • Stima
  • Intimità
  • Potenza o controllo
  • Sicurezza
  • Fiducia

Prima di concludere il trattamento, riscriverai la tua dichiarazione d'impatto e la confronterai con la tua versione originale. Tu e il tuo terapeuta potete anche discutere di aree future che potrebbero porre problemi; insieme, svilupperete un piano per gestire tali possibilità se si verificano.

In cosa può aiutare CPT

CPT è focalizzato sull'aiutare le persone con PTSD e sintomi legati al trauma, come:

  • Rabbia
  • Ansia
  • Distorsioni cognitive
  • Depressione
  • Dissociazione
  • Colpa
  • Senza speranza
  • Problemi a farvi fronte
  • Disagio psicologico
  • Disturbi del sonno

Può essere utile per le persone che hanno subito traumi in una varietà di situazioni, tra cui veterani di guerra, sopravvissuti a violenze sessuali e sopravvissuti a abusi infantili.

Vantaggi del CPT

Il CPT può aiutarti a imparare come cambiare i pensieri negativi e inutili associati al disturbo da stress post-traumatico e ai traumi. Affrontando questi punti bloccati, puoi ridurre i sintomi e imparare modi più sani per far fronte.

La ricerca mostra che la CPT ha un impatto sulle cognizioni negative legate al disturbo da stress post-traumatico ed è in grado di ridurre quei pensieri anche dopo il trattamento. Prendendo di mira le cognizioni negative e incoraggiando nuovi modi di pensare al trauma, i terapeuti CPT possono aiutare i loro clienti a cambiare il modo in cui pensano in generale.

CPT può anche creare impatti positivi in ​​aree che non sono state specificamente mirate durante la terapia. Ad esempio, le persone che si sottopongono a CPT possono provare meno sentimenti di disperazione rispetto alle persone che si sottopongono ad altre forme di terapia. Questo è vero anche se affrontare la disperazione non è un obiettivo specifico del trattamento.

Efficacia

CPT è considerato un trattamento efficace per PTSD. La ricerca mostra che le persone che si sottopongono a CPT sperimentano meno sintomi associati al disturbo da stress post-traumatico e questi effetti positivi sembrano essere duraturi.

Anche il CPT sembra ridurre la gravità dei sintomi del disturbo da stress post-traumatico, anche rispetto ad altre forme di terapia. Ciò include la depressione legata al trauma.

Questi effetti positivi sono spesso visibili nelle dichiarazioni di impatto scritte dei clienti. Uno studio del 2014 ha esaminato le dichiarazioni scritte all'inizio e alla fine del trattamento e ha scoperto che le persone hanno riportato un passaggio a una prospettiva più positiva sul loro trauma e hanno visto miglioramenti nel loro:

  • Capacità di fidarsi di se stessi e degli altri
  • Sensazioni di sicurezza
  • Livelli di felicità
  • Intimità e relazioni
  • Autostima
  • Senso di potere personale e capacità di controllare il proprio ambiente
  • Tolleranza alle emozioni negative

Cose da considerare

CPT potrebbe non essere raccomandato per le persone con determinate condizioni. Se stai riscontrando uno o più di questi, verifica con il tuo fornitore di cure primarie o fornitore di assistenza sanitaria mentale prima di iniziare il CPT:

  • Demenza
  • Mania causata dal disturbo bipolare
  • Disturbo da uso di sostanze attualmente in trattamento disintossicante
  • Intento suicidario
  • I sintomi della psicosi attiva

Se hai pensieri suicidi, contatta la National Suicide Prevention Lifeline all'indirizzo 1-800-273-8255 per il supporto e l'assistenza di un consulente qualificato. Se tu o una persona cara siete in pericolo immediato, chiamate il 911.

Per ulteriori risorse sulla salute mentale, consultare il nostro database della linea di assistenza nazionale.

Come iniziare

Se sei interessato a ricevere CPT, cerca un fornitore di trattamento qualificato nella tua zona. Puoi anche saperne di più sul CPT dal National Center for PTSD e dalla International Society for Traumatic Stress Studies.

Se sei un veterano americano, i servizi CPT sono disponibili tramite il Dipartimento degli affari dei veterani degli Stati Uniti (VA). L'Office of Mental Health Services del VA ha formato terapisti a livello nazionale per l'uso del CPT nel trattamento del PTSD. Parla con il tuo operatore sanitario VA dell'incorporazione del CPT nel tuo piano di trattamento del disturbo da stress post-traumatico.

Una volta iniziato il trattamento, il tuo terapeuta spiegherà il suo processo e ti farà sapere cosa aspettarti. CPT include comunemente compiti a casa, dispense e compiti di scrittura, quindi dovrai essere pronto a lavorare dentro e fuori le tue sessioni.

Poiché la CPT implica l'esposizione al tuo trauma, scrivendone o discutendone con il tuo terapeuta, può essere un'esperienza emotiva. Il tuo terapeuta può aiutarti a fornire un ambiente sicuro per elaborare queste emozioni mentre ti aiuta a imparare ad affrontare i tuoi punti bloccati e ad andare avanti.

Disturbo da stress post-traumatico: affrontare, sostenere e vivere bene

Aiuterete lo sviluppo del sito, condividere la pagina con i tuoi amici

wave wave wave wave wave