L'importanza della consapevolezza emotiva nel disturbo da stress post-traumatico

La consapevolezza emotiva è essenzialmente essere in grado di identificare le emozioni che stai vivendo in un dato momento. Per gestire le tue emozioni in modo efficace, in particolare con il disturbo da stress post-traumatico (PTSD), devi prima essere il più sicuro possibile di ciò che provi.

Disturbo da stress post-traumatico e consapevolezza emotiva

Non sapere con certezza quali emozioni stai provando rende più difficile controllarle. Ecco perché è importante imparare modi per aumentare la tua consapevolezza emotiva. Puoi iniziare imparando a identificare dove tu e gli altri siete nella scala o nello spettro della consapevolezza emotiva.

Se sei come molte persone con disturbo da stress post-traumatico, potresti spesso provare emozioni intense e spiacevoli, difficili da identificare e che sembrano fuori controllo e imprevedibili.

Livelli di consapevolezza emotiva

Si dice che la tua consapevolezza di una data emozione rientri in uno spettro che va da nessuna consapevolezza per completa consapevolezza. Dott. Lane e Schwartz hanno teorizzato che questo spettro ricade in sei livelli separati di crescente consapevolezza emotiva, tra cui:

  1. Nessuna consapevolezza emotiva: Non hai idea di cosa stai provando o che sia presente un'emozione. Ad esempio, potresti dire: "Mi sento un perdente". Tuttavia, questa è una valutazione o un giudizio, non uno stato emotivo.
  2. Consapevolezza delle sensazioni corporee: Hai una certa consapevolezza dei sentimenti, ma potrebbero essere solo sensazioni corporee, come aumento della frequenza cardiaca o tensione muscolare.
  3. Consapevolezza dei comportamenti: Potresti essere consapevole di come vorresti agire solo dopo aver provato un'emozione. Ad esempio, potresti dire: "Penso di voler lasciare questa situazione il più velocemente possibile", probabilmente segnalando paura o ansia, oppure "Mi sento come se potessi urlargli contro", segnalando rabbia.
  4. Consapevolezza che è presente uno stato emotivo: Sei consapevole che un'emozione è presente; tuttavia, potresti avere difficoltà a capire esattamente di che emozione si tratta. Ad esempio, potresti avere abbastanza consapevolezza per sapere che ti senti male o sopraffatto, ma niente di più specifico di questo. Questo a volte è chiamato an indifferenziato stato emozionale.
  5. Consapevolezza emotiva differenziata: Ora stiamo arrivando ai massimi livelli di consapevolezza emotiva. A questo livello, sei consapevole di emozioni specifiche che sono presenti. Sei in grado di identificare l'emozione che stai provando, come tristezza, rabbia, paura, ansia, felicità, gioia o eccitazione, in qualsiasi momento.
  6. Consapevolezza emotiva mista: Questo è il livello più alto di consapevolezza emotiva. Sei consapevole di una serie di emozioni che sono presenti contemporaneamente, comprese le emozioni che possono sembrare in opposizione l'una all'altra, come la tristezza e la felicità. Ad esempio, una madre che vede suo figlio andare a scuola per la prima volta può essere molto felice che suo figlio abbia raggiunto questo traguardo, ma anche triste vedere suo figlio crescere così velocemente.

Da questa teoria, è stata sviluppata la scala dei livelli di consapevolezza emotiva (LEAS) ed è ampiamente utilizzata per la valutazione e la ricerca della consapevolezza emotiva dentro e fuori la clinica. I cinque livelli dei LEAS sono sensazioni fisiche, tendenze all'azione, singole emozioni, miscele di emozioni e miscele di emozioni.

Monitora le tue emozioni

Una volta che ti senti come se avessi una buona comprensione dei livelli delle emozioni, prendi l'abitudine di monitorare le tue emozioni, pensando a ciò che stai provando e prendendoti del tempo per identificarlo durante la tua giornata.

Come con qualsiasi abilità, aumentare la tua consapevolezza emotiva può richiedere tempo e duro lavoro. Tuttavia, anche se non riesci sempre a identificare tutto ciò che provi, puoi usare le informazioni che hai per cercare di capirlo.

Ad esempio, se sai che il tuo cuore batte forte, stai pensando che potrebbe succedere qualcosa di brutto e sai che l'ansia o la paura sono emozioni comuni che le persone hanno in quelle situazioni, puoi essere abbastanza sicuro di provare ansia o paura.

Una volta che hai risposto alla domanda "Cos'è la consapevolezza emotiva?" per te stesso e prendi l'abitudine di monitorare le tue emozioni, sarai a buon punto nei tuoi sforzi per salire la scala della consapevolezza emotiva. Tieni presente anche che una buona consapevolezza emotiva può fornire una solida base per apprendere altri modi importanti per gestire il tuo disturbo da stress post-traumatico.

Ottieni consigli dal podcast di The Verywell Mind

Ospitato dal caporedattore e terapeuta Amy Morin, LCSW, questo episodio di The Verywell Mind Podcast condivide come puoi imparare a tollerare le emozioni spiacevoli.

Aiuterete lo sviluppo del sito, condividere la pagina con i tuoi amici

wave wave wave wave wave