Che cos'è la religione?

Che cos'è la religione?

La religione è un insieme di credenze, pratiche e sistemi organizzati che più spesso si riferiscono alla credenza e all'adorazione di una forza di controllo come un Dio personale o un altro essere soprannaturale. Sebbene questa sia una definizione di base, ci sono molte interpretazioni diverse di cosa sia la religione e non tutte le religioni sono incentrate sulla credenza in un dio, degli dei o delle forze soprannaturali.

La religione spesso coinvolge credenze culturali, visioni del mondo, testi, profezie, rivelazioni e morali che hanno un significato spirituale per i membri di una particolare fede e può comprendere una serie di pratiche tra cui sermoni, rituali, preghiera, meditazione, luoghi santi, simboli, trance , e feste.

Il famoso psicanalista Sigmund Freud descrisse la religione come una forma di realizzazione dei desideri. Tuttavia, la psicologia moderna riconosce che la religione può svolgere un ruolo importante nella vita e nelle esperienze di un individuo e può persino migliorare la salute e il benessere. In effetti, gli studi hanno dimostrato che la religione può aiutare le persone a sviluppare abitudini sane, regolare i propri comportamenti e comprendere le proprie emozioni, tutti fattori che possono influire sulla salute.

Secondo una stima del Pew Research Center, l'84% della popolazione mondiale ha un qualche tipo di affiliazione religiosa.

Tipi di religione

Esistono molti tipi diversi di religioni, comprese le principali tradizioni religiose mondiali ampiamente conosciute e sistemi di credenze molto meno conosciuti di popolazioni più piccole. Alcuni di questi rappresentano il monoteismo o la fede in un unico dio, mentre altri sono esempi di politeismo o la credenza in più dei.

Alcuni dei tipi di religioni includono ma non sono certamente limitati a:

  • Baha'i
  • buddismo
  • cristianesimo
  • confucianesimo
  • induismo
  • religioni indigene americane
  • Islam
  • giainismo
  • giudaismo
  • rastafarianesimo
  • shintoista
  • Sikhismo
  • taoismo
  • religioni tradizionali africane
  • Zoroastrismo

Legato alla religione, l'animismo è la credenza in esseri divini non umani, mentre il totemismo implica la credenza in una connessione divina tra gli umani e il mondo naturale. All'altra estremità dello spettro religioso c'è l'ateismo, che implica la credenza in nessun dio o dei, e l'agnosticismo, che sostiene che l'esistenza di dio o dei è sconosciuta o inconoscibile.

Scopo della religione

La religione può servire a una vasta gamma di scopi. La religione può essere una fonte di conforto e guida. Può fornire una base per credenze e comportamenti morali. Può anche fornire un senso di comunità e connessione alla tradizione. Alcune ricerche suggeriscono addirittura che potrebbe avere un effetto sulla salute.

L'impatto della religione sulla salute e sull'aspettativa di vita è sempre stata un'area di ricerca delicata. Sembra (ad alcuni) che le persone religiose, qui definite come le persone che vanno regolarmente alle funzioni religiose, sembrino essere più sane di quelle che non vi partecipano.

Ciò ha portato a una linea di ricerca che esamina l'impatto della religione sulla salute per determinare quale beneficio positivo potrebbe avere la religione sull'aspettativa di vita. Questa ricerca è complicata, tuttavia, a causa di diversi fattori difficili da controllare, tra cui:

  • Le persone che frequentano le funzioni religiose possono semplicemente essere più sane di quelle che non possono partecipare.
  • I benefici possono avere più a che fare con il contatto sociale che con la religione stessa.
  • Alcune religioni possono incoraggiare comportamenti sani.

Quando i ricercatori esaminano l'impatto della religione, tutti questi fattori devono essere considerati insieme alla possibilità che la religione stessa influenzi la salute.

Impatto della religione

La religione può contribuire al senso di comunità, fornire supporto e offrire guida. È stato anche dimostrato che ha un impatto sulla salute fisica e mentale.

Religione e salute fisica

Uno studio su oltre 92.000 partecipanti alla Women's Health Initiative ha rilevato che le donne dai 50 anni in su avevano il 20% in meno di probabilità di morire in un dato anno se frequentavano le funzioni religiose settimanalmente (riduzione del 15% se frequentavano meno di una settimana) rispetto a quelle che non frequentano mai i servizi religiosi.

Questa analisi è stata controllata per età, etnia, livello di reddito e, soprattutto, stato di salute attuale. I dati sono stati raccolti attraverso sondaggi e una revisione annuale delle cartelle cliniche.

La cosa interessante era che l'effetto religione si applicava al rischio complessivo di morte, ma non al rischio di morte per malattie cardiache. Non c'è alcuna spiegazione per il motivo per cui potrebbe essere stato.

Il fatto che lo studio abbia controllato lo stato di salute generale rende più possibile che la partecipazione alle funzioni religiose abbia un impatto positivo sulla salute (non solo che le persone più sane si rechino più spesso ai servizi).

Un altro studio ha anche riscontrato un beneficio per la salute nel partecipare alle funzioni religiose, questa volta espresso in anni di vita in più. I ricercatori hanno scoperto che la frequenza settimanale alle funzioni religiose è associata a due o tre anni in più di vita. Questi risultati sono stati controllati per altri fattori come la quantità di esercizio fisico e l'assunzione di farmaci per il colesterolo di tipo statine.

Lo stesso studio ha anche esaminato i costi dell'esercizio fisico, delle statine e della frequenza religiosa. L'esercizio fisico era il modo più economico per aggiungere anni alla tua vita, seguito dalla frequenza religiosa settimanale e dalle statine.

Anni di aspettativa di vita in più
  • Religione: da 2 a 3 anni in più

  • Esercizio: da 3 a 5 anni in più

  • Farmaci tipo statine: da 2,5 a 3,5 anni in più

Costo all'anno
  • Religione: $ 2.000 a $ 14.000 (donazioni e contributi)

  • Esercizio: da $ 2.000 a $ 6.000 (abbonamenti in palestra, attrezzature, ecc.)

  • Farmaci tipo statine: da $ 4.000 a $ 14.000

Religione e salute mentale

La religione può anche influenzare la salute mentale in modi sia positivi che negativi. La religione può servire come fonte di conforto e forza quando le persone sono sotto stress. Altre volte, questa connessione può essere meno utile, o addirittura dannosa, se crea stress o agisce da barriera al trattamento.

Gli studi suggeriscono che la religione ha sia il potenziale per aiutare sia danneggiare la salute mentale e il benessere. Sul lato positivo, la religione e la spiritualità possono aiutare a promuovere credenze positive, favorire il sostegno della comunità e fornire capacità di coping positive. D'altra parte, coping religioso negativo, cattiva comunicazione e credenze negative dannose che in realtà sono dannose per la salute mentale.

Benefici chiave per la salute mentale

Alcuni benefici per la salute mentale della religione includono:

  • Dare struttura alle persone
  • Costruire una comunità con un gruppo
  • Creare un senso di appartenenza
  • Aiutare le persone ad affrontare gli eventi stressanti
  • Può incoraggiare il perdono, la compassione e la gratitudine

La religione può anche svolgere un ruolo nell'aiutare le persone a far fronte alle condizioni di salute mentale. Le persone spesso si rivolgono alle loro convinzioni religiose per far fronte ai sintomi della malattia mentale e per aiutare a gestire lo stress.

La ricerca ha anche dimostrato che le persone religiose spesso si rivolgono prima al clero religioso quando hanno bisogno di cure per problemi di salute mentale. La consulenza religiosa e pastorale può essere una risorsa importante per le persone di fede che vogliono incorporare le loro credenze religiose e spirituali nel loro trattamento. Anche i programmi di trattamento della dipendenza in dodici fasi come Alcolisti Anonimi (A.A.) a volte adottano un approccio al trattamento basato sulla fede.

La consulenza pastorale è fornita dal clero religioso che è stato psicologicamente formato per fornire servizi terapeutici. Questi consulenti integrano le pratiche psicologiche moderne con l'insegnamento teologico per affrontare i problemi che stanno vivendo i loro clienti.

Suggerimenti

Se sei interessato ad esplorare alcuni dei potenziali benefici della religione o delle tradizioni spirituali, ci sono alcune cose che possono aiutarti:

  • Trova una community con cui ti colleghi. Il supporto sociale è una parte importante del benessere, quindi provare un senso di connessione con gli altri nella tua religione può essere utile.
  • Esplora le pratiche spesso utilizzate dalla religione. La meditazione e la consapevolezza hanno dimostrato di avere una serie di benefici per il benessere.
  • Cerca le cose che ti ispirano. Che si tratti di leggere libri di ispirazione, ascoltare musica meravigliosa o trascorrere del tempo godendosi la natura, trovare cose che ti danno un senso di pace e ispirazione può aiutarti a migliorare la tua chiarezza mentale e il tuo benessere.

L'osservazione è reale: le persone che frequentano regolarmente le funzioni religiose tendono a vivere più a lungo e spesso sperimentano un migliore benessere mentale. La domanda difficile a cui rispondere è, perché?

Potrebbe semplicemente essere che le persone che frequentano le funzioni religiose tendano ad avere più risorse sociali e finanziarie rispetto ai non frequentanti, o potrebbe essere che qualcosa nella partecipazione alle funzioni religiose (come stabilire connessioni con gli altri, preghiera o riflessione spirituale) aiuti le persone a vivere più a lungo e sentirsi meglio. Dovrai decidere da solo.

Potenziali insidie

Poiché questi studi sono osservazionali (i ricercatori osservano ciò che accade nel mondo reale senza controllare attivamente nessuna delle condizioni o randomizzare i partecipanti), non si può affermare con certezza che la frequenza religiosa aumenti l'aspettativa di vita o che non lo faccia.

Possiamo solo concludere che esiste un'associazione tra la frequenza religiosa e l'aumento dell'aspettativa di vita. Sono collegati, ma non sappiamo perché.

Potrebbe esserci una ragione diversa per spiegare l'esito dell'aspettativa di vita nello studio. Infatti, altri studi hanno dimostrato che le persone che frequentano regolarmente le funzioni religiose:

  • Potrebbe essere più probabile che venga impiegato
  • Tendono ad avere social network più grandi
  • Tendi ad essere più positivo
  • È più probabile che vivano in famiglie intatte
  • Hanno meno probabilità di soffrire di malattie invalidanti

Ognuno di questi fattori potrebbe spiegare la differenza nell'aspettativa di vita osservata in questi studi. Un altro studio ha suggerito che il coinvolgimento religioso da solo non dovrebbe essere considerato automaticamente per migliorare la salute. Le persone che condividono credenze religiose di solito condividono anche altre caratteristiche, tra cui background etnici, culturali e socioeconomici.

La ricerca suggerisce anche che la religione a volte può diventare una barriera al trattamento della salute mentale. Gli atteggiamenti religiosi nei confronti della salute mentale e del trattamento possono avere un ruolo nel fatto che le persone cerchino aiuto quando si verificano i sintomi.

Alcune tradizioni religiose instillano l'idea che i problemi siano fallimenti morali o spirituali piuttosto che problemi di salute mentale.

Secondo questa prospettiva, i problemi mentali possono essere superati semplicemente attraverso la forza di volontà o "lo sforzo eroico". Per questo motivo, le persone con tali background potrebbero semplicemente avere meno probabilità di cercare aiuto e supporto professionale quando hanno problemi di salute mentale.

Aiuterete lo sviluppo del sito, condividere la pagina con i tuoi amici

wave wave wave wave wave