Impatto del trattamento del silenzio nei matrimoni

Se sei come la maggior parte delle persone, probabilmente hai sentito il vecchio adagio "il silenzio è d'oro". Ma quando si tratta di matrimonio, è davvero così? La maggior parte degli psicologi indica che dipende dalla situazione.

Quando il silenzio, o, meglio, il rifiuto di impegnarsi in una conversazione, viene utilizzato come tattica di controllo per esercitare potere in una relazione, allora diventa "il trattamento del silenzio", che è tossico, malsano e offensivo. Ma se tacere significa semplicemente prendersi una pausa per riflettere sulle cose e poi affrontare di nuovo il problema in seguito, non è affatto la stessa cosa.

Silenzio contro trattamento silenzioso

Ci sono momenti nelle relazioni in cui tacere è accettabile e persino produttivo. Ad esempio, una coppia, o anche solo un partner, può prendersi una pausa premurosa da un'accesa discussione per rinfrescarsi o raccogliere i propri pensieri. Ciò che distingue questo silenzio dal trattamento del silenzio è che il timeout è consapevole e c'è un presupposto o un accordo sul fatto che torneranno di nuovo sull'argomento in seguito.

Ci sono anche casi in cui una vittima di abuso tace come un modo per stare al sicuro e impedire che una situazione già abusiva si aggravi. In queste situazioni, la vittima sa che dire qualcosa, anche se il partner lo richiede, non farà altro che peggiorare la situazione e portare a ulteriori abusi.

Quando un partner è impegnato in insulti o altre forme di abuso verbale, la persona ricevente non è tenuta a impegnarsi con quella persona. In effetti, è del tutto ragionevole e salutare erigere un confine o rimuoversi da una situazione abusiva.

Rimanere in silenzio durante una situazione di abuso non è un esempio del trattamento del silenzio. Potrebbe benissimo essere autoconservazione.

La chiave, quindi, è sapere come distinguere tra il trattamento del silenzio - una tattica usata da persone abusanti e controllanti - e altre forme di silenzio in una partnership.

Identificazione del trattamento del silenzio

In generale, il trattamento del silenzio è una tattica di manipolazione che può lasciare irrisolte questioni importanti in una relazione. Può anche lasciare il partner dal lato ricevente sentendosi inutile, non amato, ferito, confuso, frustrato, arrabbiato e senza importanza.

Quando uno o entrambi i partner fanno il broncio, fanno il broncio o si rifiutano di parlare, stanno esercitando un tipo di potere crudele nella relazione che non solo esclude il loro partner, ma comunica anche che non si preoccupano abbastanza per cercare di comunicare o collaborare.

Le persone usano il trattamento del silenzio per controllare la situazione o la conversazione. Lo usano anche come strumento per evitare di assumersi responsabilità o ammettere illeciti.

Ad esempio, se sei turbato dal fatto che il tuo partner torna a casa tardi quasi tutte le sere, puoi iniziare una conversazione in cui esprimi i tuoi sentimenti e cerchi di determinare perché il tuo partner è abitualmente in ritardo.

Un partner che non vuole assumersi la responsabilità di averti ferito, o semplicemente non vuole riconoscere o cambiare il proprio comportamento, potrebbe rispondere dicendo: "Non sto parlando di questo" o potrebbe semplicemente non dire nulla e ignorarti del tutto.

Questo rifiuto di parlare è diverso dal chiedere di posticipare la conversazione e riprenderla più tardi, il che indica che il problema verrà discusso in un momento più conveniente per entrambi i partner e può essere una scelta salutare.

Il trattamento del silenzio è un rifiuto categorico di discutere il problema, ora o dopo.

In altre parole, il loro silenzio devia la conversazione e comunica che la questione è off-limits. Quando ciò accade, la persona che riceve il trattamento del silenzio deve continuare a lottare da sola con il proprio dolore e la propria delusione. Non c'è possibilità di risolvere il problema, di scendere a compromessi o di comprendere la posizione del proprio partner.

Di conseguenza, spesso si sentono feriti, non amati, insoddisfatti e confusi. Inoltre, questo problema non scomparirà semplicemente perché un partner si rifiuta di discuterne. Continuerà a marcire e corrodere la relazione. Alla fine, questi problemi purulenti possono diventare eccessivi e possono persino portare al divorzio.

Quando il silenzio è offensivo

Se ti sei mai trovato in una situazione in cui qualcuno ti sta dando il trattamento del silenzio, può essere un po' snervante. Potrebbero rifiutarsi di parlare con te o persino riconoscere la tua presenza.

A volte rimanere in silenzio può essere una cosa positiva, soprattutto se impedisce alle persone di dire cose di cui potrebbero pentirsi in seguito. Altre volte, il silenzio è una reazione malsana a qualcosa di sconvolgente, ma, con il tempo, il silenzio si attenua e la coppia è in grado di elaborare una sorta di risoluzione.

A volte, però, il silenzio si evolve nel trattamento del silenzio e diventa un modello di comportamento distruttivo. Quando ciò accade, diventa una tattica di controllo emotivamente offensiva.

Le persone che usano il trattamento del silenzio come un modo per acquisire potere o esercitare il controllo in una relazione:

  • Usa il trattamento del silenzio per metterti al tuo posto
  • Darti la spalla fredda per giorni o settimane alla volta
  • Rifiutarsi di parlare, stabilire un contatto visivo, rispondere alle chiamate o rispondere ai messaggi
  • Ripiegare sul trattamento del silenzio quando le cose non vanno come vogliono
  • Usalo come un modo per evitare di assumerti la responsabilità di un cattivo comportamento
  • Punisciti con il trattamento del silenzio quando li sconvolgi
  • Ti chiedono di scusarti o di cedere alle richieste solo così parleranno con te
  • Rifiutati di riconoscerti fino a quando non ti arrabbi e implorerai
  • Usa il silenzio come un modo passivo-aggressivo per controllare il tuo comportamento (ad esempio, cedi alle richieste o eviti determinati comportamenti per evitare il trattamento del silenzio)
  • Mettiti a tacere quando cerchi di affermarti rifiutandoti di parlare
  • Comunicare disprezzo o disprezzo per mantenere il silenzio
  • Ricorrere alla rabbia e all'ostilità per farti stare zitto
  • Usalo come mezzo principale per affrontare i conflitti

Quando la persona che utilizza il trattamento del silenzio toglie la capacità di comunicare e collaborare tra loro, la persona che riceve spesso farà di tutto per ripristinare l'aspetto verbale della relazione. Ciò consente alla persona silenziosa di sentirsi vendicata, potente e in controllo, mentre la persona che riceve si sente confusa e forse ha persino paura di perdere la relazione.

Inoltre, la persona silenziosa ha ribaltato con successo la situazione. La conversazione ora riguarda il placarli e non il problema in questione. Il vero problema spesso si perde nella lotta per ritrovare equilibrio e comunicazione nella relazione mentre i problemi rimangono irrisolti. E quando questo modello di comportamento si verifica regolarmente, questo è sia tossico che offensivo.

Ricerca

I ricercatori hanno scoperto che il trattamento del silenzio viene utilizzato sia da uomini che da donne per porre fine ai comportamenti o alle parole di un partner piuttosto che per suscitarli. Nelle relazioni abusive, il trattamento del silenzio viene utilizzato per manipolare l'altra persona e stabilire potere su di essa.

Il silenzio è usato come arma per interrompere conversazioni significative, fermare il flusso di informazioni e infine ferire l'altra persona.

In effetti, la ricerca mostra che ignorare o escludere qualcuno attiva la stessa area del cervello che viene attivata dal dolore fisico.

Nel frattempo, nelle relazioni non abusive, il trattamento del silenzio è spesso indicato come interazioni domanda-ritiro. In queste situazioni, un partner fa richieste mentre l'altro partner si ritira o diventa silenzioso. Sebbene queste interazioni possano sembrare simili al trattamento del silenzio, i motivi sono diversi.

Nelle interazioni di ritiro della domanda, il partner esigente si sente escluso e che i suoi bisogni emotivi non vengono soddisfatti mentre il partner che si ritira diventa silenzioso a causa di sentimenti feriti e riluttanza o incapacità di parlarne.

Sebbene non siano considerati abusivi, entrambi gli approcci, l'esigente e il ritrarsi, possono danneggiare la relazione.

Inoltre, la ricerca mostra che le coppie impegnate in modelli di ritiro della domanda sono più insoddisfatte della loro relazione. Sperimentano anche meno intimità e una comunicazione più povera. Inoltre, c'è più ansia e aggressività in una relazione quando è presente questo modello di comportamento

Come rispondere

Se la tua relazione sperimenta interazioni di ritiro della domanda, devi diventare consapevole di ciò che sta realmente accadendo. Nella maggior parte dei casi, il partner esigente si sente abbandonato e il partner silenzioso ha paura: il loro silenzio è un modo per proteggersi da più dolore.

Per risolvere il problema, entrambi i partner devono assumersi la responsabilità del loro comportamento e cercare di entrare in empatia con il loro partner.

Allo stesso modo, entrambi dovete cercare di trovare modi più efficaci per affrontare i sentimenti e le situazioni difficili. Usare affermazioni "io" piuttosto che dire "tu" è solitamente più efficace e meno minaccioso. Iniziare una frase con "tu" mette quasi immediatamente le persone sulla difensiva.

La consulenza di coppia potrebbe essere utile se hai difficoltà a rompere questo schema di comunicazione nella tua relazione. Con l'aiuto di una persona neutrale, entrambi potete imparare modi più efficaci per comunicare e gestire i conflitti.

Come sapere se hai bisogno di una consulenza matrimoniale

Se il trattamento del silenzio fa parte di un problema più ampio di abuso emotivo, allora è importante che la persona vittima riconosca ciò che sta accadendo e riceva aiuto.

Evita di inventare modi per convincere il tuo partner a parlare con te o a riconoscerti. Se puoi farlo in sicurezza, allontanati quando il tuo partner ti dà il trattamento del silenzio e fai qualcosa che ti piace.

Se il tuo partner non è disposto a cambiare, è importante che tu metta al primo posto la tua sicurezza emotiva e fisica. L'abuso emotivo è dannoso e potrebbe degenerare in violenza fisica, specialmente quando il partner violento ha la sensazione di perdere il controllo. Un terapeuta esperto può aiutarti a gestire la situazione in sicurezza e a prendere la decisione giusta per te.

Una parola da Verywell

Se sei il destinatario del trattamento del silenzio in una relazione violenta, non incolpare te stesso. Il silenzio del tuo partner non è colpa tua, qualunque cosa ti venga detto. Se il tuo partner non è disposto a cambiare, potresti prendere in considerazione le tue opzioni, inclusa la rottura della relazione ad un certo punto.

Se hai bisogno di aiuto, contatta la National Domestic Violence Hotline all'indirizzo 1-800-799-7233 per guida e supporto. Forniscono anche un'opzione di chat online disponibile 24 ore al giorno. Se tu o una persona cara siete in pericolo immediato, chiamate il 911.

Aiuterete lo sviluppo del sito, condividere la pagina con i tuoi amici

wave wave wave wave wave